Puglia Megalitica su Facebook Puglia Megalitica su Twitter Puglia Megalitica su YouTube
IT EN
+ Alliste (LE)
2
+ Bagnolo del Salento (LE)
1
+ Bari (BA)
1
+ Bisceglie (BA)
3
+ Bisceglie (BT)
1
+ Bitonto (BA)
3
+ Botrugno (LE)
1
+ Campi Salentina (LE)
2
+ Cannole (LE)
2
+ Carpignano Salentino (LE)
7
+ Casamassima (BA)
1
+ Cassano delle Murge (BA)
1
+ Castrì di Lecce (LE)
3
+ Castrignano del Capo (LE)
2
+ Castro (LE)
2
+ Cavallino (LE)
1
+ Corato (BA)
1
+ Corigliano d'Otranto (LE)
2
+ Cursi (LE)
4
+ Diso (LE)
1
+ Fasano (BR)
1
+ Gagliano del Capo (LE)
4
+ Galatone (LE)
1
+ Giovinazzo (BA)
1
+ Giuggianello (LE)
5
+ Giurdignano (LE)
26
+ Lecce (LE)
4
+ Lequile (LE)
1
+ Lizzanello (LE)
2
+ Maglie (LE)
16
+ Manduria (TA)
1
+ Martano (LE)
5
+ Melendugno (LE)
3
+ Melpignano (LE)
3
+ Miggiano (LE)
1
+ Minervino di Lecce (LE)
6
+ Modugno (BA)
3
+ Morciano di Leuca (LE)
1
+ Muro Leccese (LE)
7
+ Novoli (LE)
1
+ Otranto (LE)
1
+ Palese (BA)
2
+ Palmariggi (LE)
2
+ Patù (LE)
1
+ Poggiardo (LE)
1
+ Racale (LE)
1
+ Ruffano (LE)
4
+ Salve (LE)
1
+ Sammichele di Bari (BA)
1
+ San Cesario di Lecce (LE)
1
+ San Donato di Lecce (LE)
3
+ Santa Cesarea Terme (LE)
1
+ Scorrano (LE)
2
+ Seclì (LE)
1
+ Sogliano Cavour (LE)
1
+ Spongano (LE)
4
+ Statte (TA)
4
+ Sternatia (LE)
2
+ Supersano (LE)
4
+ Taviano (LE)
1
+ Tricase (LE)
4
+ Tuglie (LE)
2
+ Ugento (LE)
2
+ Uggiano la Chiesa (LE)
1
+ Veglie (LE)
2
+ Vernole (LE)
3
+ Zollino (LE)
5
Numero inventario: 10211
Dolmen Campina
Poggiardo (LE) - Vaste
Oggetto: Dolmen
Stato: Presente
Latitudine: 40.04785
Longitudine: 18.38888
Indicazioni stradali: Fondo Campina nei pressi della masseria SS. Stefani.
Contesto ambientale:
Evidenze archeologiche:
Descrizione:
Stato di conservazione: Scomparso
Dimensioni: Lastra di copertura a forma di esagono irregolare di m 2.75 x 2.20 x 0.28
Orientamento: Ingresso camera sepolcrale rivolto a SO
Note storiche: Rinvenuto nel 1910 da M. A. Micalella nel territorio di Vaste, nella vicinanze della cripta dei Santi Stefani, la lastra di copertura in pietra leccese era sostenuta da quattro ortostati e un lato poggiava su roccia affiorante. Si elevava sul piano di campagna da m 0.85 a m 0.40. Fu distrutto da vandali nel 1911. Il Corsini lo individua nei resti che si trovano in un fondo a seminativo a ridosso di un muro divisorio che confina con una via vicinale che porta a Vaste.
Condizione giuridica: Bene sottoposto a vincolo con atto del 29/11/1910, L. 364/1909, art. 5.
Mappa