Puglia Megalitica su Facebook Puglia Megalitica su Twitter Puglia Megalitica su YouTube
IT EN
+ Alliste (LE)
2
+ Bagnolo del Salento (LE)
1
+ Bari (BA)
1
+ Bisceglie (BT)
1
+ Bisceglie (BA)
3
+ Bitonto (BA)
3
+ Botrugno (LE)
1
+ Campi Salentina (LE)
2
+ Cannole (LE)
2
+ Carpignano Salentino (LE)
7
+ Casamassima (BA)
1
+ Cassano delle Murge (BA)
1
+ Castrì di Lecce (LE)
3
+ Castrignano del Capo (LE)
2
+ Castro (LE)
2
+ Cavallino (LE)
1
+ Corato (BA)
1
+ Corigliano d'Otranto (LE)
2
+ Cursi (LE)
4
+ Diso (LE)
1
+ Fasano (BR)
1
+ Gagliano del Capo (LE)
4
+ Galatone (LE)
1
+ Giovinazzo (BA)
1
+ Giuggianello (LE)
5
+ Giurdignano (LE)
26
+ Lecce (LE)
4
+ Lequile (LE)
1
+ Lizzanello (LE)
2
+ Maglie (LE)
16
+ Manduria (TA)
1
+ Martano (LE)
5
+ Melendugno (LE)
3
+ Melpignano (LE)
3
+ Miggiano (LE)
1
+ Minervino di Lecce (LE)
6
+ Modugno (BA)
3
+ Morciano di Leuca (LE)
1
+ Muro Leccese (LE)
7
+ Novoli (LE)
1
+ Otranto (LE)
1
+ Palese (BA)
2
+ Palmariggi (LE)
2
+ Patù (LE)
1
+ Poggiardo (LE)
1
+ Racale (LE)
1
+ Ruffano (LE)
4
+ Salve (LE)
1
+ Sammichele di Bari (BA)
1
+ San Cesario di Lecce (LE)
1
+ San Donato di Lecce (LE)
3
+ Santa Cesarea Terme (LE)
1
+ Scorrano (LE)
2
+ Seclì (LE)
1
+ Sogliano Cavour (LE)
1
+ Spongano (LE)
4
+ Statte (TA)
4
+ Sternatia (LE)
2
+ Supersano (LE)
4
+ Taviano (LE)
1
+ Tricase (LE)
4
+ Tuglie (LE)
2
+ Ugento (LE)
2
+ Uggiano la Chiesa (LE)
1
+ Veglie (LE)
2
+ Vernole (LE)
3
+ Zollino (LE)
5
Numero inventario: 10003
Menhir di Montebianco
Botrugno (LE)
Oggetto: Menhir
Stato: Presente
Latitudine: 40.06997
Longitudine: 18.32352
Indicazioni stradali: Dalla S.P. Sanarica-Botrugno, imboccare la strada vicinale Montebianco, in direzione della masseria Miggiano.
Contesto ambientale: Posto in un terreno agricolo che si protende in un’altura rispetto al piano stradale. Nelle vicinanze presenza di alberi di mandorlo e vegetazione naturale.
Evidenze archeologiche:
Descrizione: Il monolite si presenta squadrato e con spigoli arrotondati, con la parte superiore di forma irregolare, in sabbione tufaceo bianco della vicina cava. Alla sommità, lo spigolo rivolto a Nord presenta una frattura e una lacuna. Sulla faccia Nord-Est, a circa 1.05 m dal terreno, è presente una profonda frattura che corre lungo tutta la superficie in senso obliquo. Alla base della faccia Nord-Ovest è presente un intervento di restauro a base di malta cementizia. Sulla superficie sono presenti insediamenti di muschi, licheni e incrostazioni composte da sostanze inorganiche.
Stato di conservazione: Discreto
Dimensioni: Altezza: m 1.38; Faccia Nord m 0.20 x Faccia Est m 0.37
Orientamento: Asse lungo Nord Est- Sud Ovest
Note storiche: Descritto da Cosimo De Giorgi nel 1889, probabilmente in origine il menhir aveva altre dimensioni. Abbattuto e poi ricollocato in sito, per qualche tempo ha fatto da coperchio ad un pozzo posto nelle vicinanze. Non mostra segni di cristianizzazione.
Condizione giuridica: Ente pubblico (comunale). Privo di tutela legislativa.
Gallery
Mappa