Puglia Megalitica su Facebook Puglia Megalitica su Twitter Puglia Megalitica su YouTube
IT EN
+ Alliste (LE)
2
+ Bagnolo del Salento (LE)
1
+ Bari (BA)
1
+ Bisceglie (BT)
1
+ Bisceglie (BA)
3
+ Bitonto (BA)
3
+ Botrugno (LE)
1
+ Campi Salentina (LE)
2
+ Cannole (LE)
2
+ Carpignano Salentino (LE)
7
+ Casamassima (BA)
1
+ Cassano delle Murge (BA)
1
+ Castrì di Lecce (LE)
3
+ Castrignano del Capo (LE)
2
+ Castro (LE)
2
+ Cavallino (LE)
1
+ Corato (BA)
1
+ Corigliano d'Otranto (LE)
2
+ Cursi (LE)
4
+ Diso (LE)
1
+ Fasano (BR)
1
+ Gagliano del Capo (LE)
4
+ Galatone (LE)
1
+ Giovinazzo (BA)
1
+ Giuggianello (LE)
5
+ Giurdignano (LE)
26
+ Lecce (LE)
4
+ Lequile (LE)
1
+ Lizzanello (LE)
2
+ Maglie (LE)
16
+ Manduria (TA)
1
+ Martano (LE)
5
+ Melendugno (LE)
3
+ Melpignano (LE)
3
+ Miggiano (LE)
1
+ Minervino di Lecce (LE)
6
+ Modugno (BA)
3
+ Morciano di Leuca (LE)
1
+ Muro Leccese (LE)
7
+ Novoli (LE)
1
+ Otranto (LE)
1
+ Palese (BA)
2
+ Palmariggi (LE)
2
+ Patù (LE)
1
+ Poggiardo (LE)
1
+ Racale (LE)
1
+ Ruffano (LE)
4
+ Salve (LE)
1
+ Sammichele di Bari (BA)
1
+ San Cesario di Lecce (LE)
1
+ San Donato di Lecce (LE)
3
+ Santa Cesarea Terme (LE)
1
+ Scorrano (LE)
2
+ Seclì (LE)
1
+ Sogliano Cavour (LE)
1
+ Spongano (LE)
4
+ Statte (TA)
4
+ Sternatia (LE)
2
+ Supersano (LE)
4
+ Taviano (LE)
1
+ Tricase (LE)
4
+ Tuglie (LE)
2
+ Ugento (LE)
2
+ Uggiano la Chiesa (LE)
1
+ Veglie (LE)
2
+ Vernole (LE)
3
+ Zollino (LE)
5
Numero inventario: 10115
Menhir della Stazione
Zollino (LE)
Oggetto: Menhir
Stato: Presente
Latitudine: 40.19930
Longitudine: 18.23516
Indicazioni stradali: Situato alla periferia di Zollino, in Via Stazione. Arrivati alla stazione Ferroviaria proseguire lasciando il casello 18/532 sulla sinistra, subito dopo svoltare a sinistra attraverso il passaggio a livello e seguire la strada per 150 m. Il Menhir è visibile sulla destra.
Contesto ambientale: A ridosso di un incrocio di vie vicinali, circondato da un uliveto, un agrumeto e un fondo delimitato da un muretto a secco e ospitante una “pagliara”, il Menhir è opportunamente segnalato.
Evidenze archeologiche:
Descrizione: A ridosso di un muretto a secco, il menhir è In pietra leccese, ben squadrato e confitto nella roccia affiorante. Esso presenta venature superficiali con perdita di materiale sulle facce larghe Est-Ovest, e due croci incise sulla faccia Sud. Visibili in superficie formazioni licheniche.  
Stato di conservazione: Discreto
Dimensioni: Altezza m 3.70. Sezione m 0.54 x m 0.27
Orientamento: Asse lungo Nord-Sud
Note storiche: Menzionato dal De Giorgi, che lo ritrova alla fine del XIX secolo nei pressi della stazione ferroviaria di Zollino, oggi si trova nello stesso sito. Fu trasformato in Osanna.
Condizione giuridica: Ente pubblico (Comunale). Privo di tutela legislativa.
Gallery
Mappa