Puglia Megalitica su Facebook Puglia Megalitica su Twitter Puglia Megalitica su YouTube
IT EN
Puglia Megalitica

Puglia Megalitica
Chi Siamo

L’Associazione “Puglia Megalitica”, vincitrice del bando della Regione Puglia “Principi Attivi” 2012, nasce dall’incontro di quattro giovani professionisti con la passione per i beni culturali e il loro desiderio di renderli fruibili alla collettività, non solo agli addetti ai lavori ma anche a chi trova affascinante lo studio, la ricerca e il recupero della propria storia e delle proprie radici.

In questa sezione potrete curiosare sulle nostre identità e competenze…

Tiziana Resta
Tiziana Resta, presidente dell’Associazione, è responsabile della campagna fotografica e della digitalizzazione della documentazione fotografica storica. E’ laureata in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali ed ha sviluppato le proprie competenze nell’ambito del digital imaging lavorando per Centrica srl. Dal 2009 lavora a Villa I Tatti – Harvard University Center for Italian Renaissance Studies, nell'ambito di progetti di digitalizzazione e catalogazione dei fondi fotografici, archivistici e librari della Biblioteca Berenson.
Francesca Marra
Francesca Marra, è responsabile della ricerca e della catalogazione dei beni in oggetto. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo “Archeologico, Architettonico e dell'Ambiente”, ha collaborato dal 2000 al 2008, con il CNR presso il laboratorio dei Beni Culturali dell'Università del Salento, per la digitalizzazione e l'implementazione dei dati di scavo prodotti nelle campagne archeologiche condotte dall'Università del Salento.
Veronica Vernaleone
Veronica Vernaleone,è responsabile della comunicazione e dei rapporti con le istituzioni.
Laureata in Beni Culturali, con indirizzo “Storiadell’Arte moderna-contemporanea” e successiva specializzazione postlaurea in Gestione dei Beni Culturali, ha affinato le sue competenze presso il Museo Sigismondo Castromediano di Lecce e Imago Art Gallery di Londra, con il ruolo di Assistentedi Galleria. Attualmente lavora nell’organizzazione e nella curatela di esposizioni di arte contemporanea..
Giovanni Spagnolo
Giovanni Spagnolo offre il suo supporto tecnico su applicativi e sistemi.
Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, ha lavorato come sistemista/sviluppatore in Cluster Reply (multinazionale italiana di consulenza informatica). Attualmente lavora in un team di sviluppo presso MerMec S.p.a., azienda leader mondiale nella progettazione ed implementazione di sistemi di segnalazione e controllo per il settore ferroviario.

Progetto
Il progetto “Puglia Megalitica – Un viaggio virtuale tra Dolmen e Menhir” punta alla valorizzazione del territorio pugliese e dei monumenti megalitici in esso inseriti.
Solo un'esigua percentuale dei siti megalitici è adeguatamente valorizzata, nonostante l'enorme diffusione di dolmen e menhir lungo il territorio regionale.
L'inconsapevolezza diffusa, anche, a livello locale, del valore culturale che questi beni rappresentano e la carente tutela, per assenza del vincolo, su molti di essi, ha prodotto nella maggior parte dei casi situazioni di alterazione del contesto in cui questi beni si collocano, mentre in altri, ha portato addirittura alla loro distruzione o al degrado.
La volontà di raccogliere questi contenuti è tesa alla riscoperta dell’importanza delle strutture in oggetto in quanto elemento fondamentale del nostro passato.

È in questo contesto che si inserisce Puglia Megalitica! E lo fa attraverso la creazione di percorsi storico-artistico multimediali , supportati da dispositivi tablet, grazie ai quali i visitatori potranno vivere un’esperienza “aumentata”, dai contenuti multimediali video e rendering di restauro monumentale e di ricostruzione ambientale.

Il nostro portale offre la possibilità sia di accedere al catalogo on-line per la consultazione e la ricerca specifica dei contenuti, sia di navigare tra le mappe interattive e i percorsi virtuali.
L’applicazione di realtà aumentata rende effettivamente rintracciabili ed accessibili i siti megalitici per chi, invece, si muove direttamente sul territorio.

Il lavoro d'inventariazione, partito dalla ricerca bibliografica e d’archivio, proseguito con la catalogazione e lacampagna fotografica dei dolmen e dei menhir, ha lo scopo di realizzare un database completo ed aggiornato, funzionale a rendere accessibili i contenuti raccolti.

Parallelamente alla campagna d'acquisizione in situ, è stata avviata la digitalizzazione del materiale fotografico storico, al fine di preservare e rendere accessibile la documentazione storica conservata negli archivi istituzionali del territorio.

Il progetto è sostenuto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia, dal Centro Operativo di Lecce, e dalMuseo Archeologico Provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce, mainpartners dell’operazione.
Scopo dell’Associazione è di coinvolgere appassionati e curiosi, che potranno prendere parte attiva alle nostre attività associandosi.


Mission
Partendo dalla ricerca, l’Associazione si propone di divulgare e promuovere la conoscenza delle strutture Megalitiche Pugliesi, rendendole fruibili e accessibili in un’ottica di condivisione con l’intera comunità e inserendole in un più ampio contesto di promozione territoriale. Il metodo di lavoro applicato si pone inoltre come modello da seguire per lo studio di beni non ancora adeguatamente valorizzati.